Ultimi post
Powered by Blogger.

BRock

Nora Ney
La storia del rock' n' roll in Brasile è iniziata nel 24 ottobre del 1955 quando Nora Ney lanciò Ronda das Horas, una versione di Bill Haley’s Rock Around the Clock. Dopo questo episodio, i musicisti brasiliani furono travolti dall'onda del rock generando pionieri come Cely Campello e Sergio Murilo nonchè Roberto ed Erasmo Carlos. Con questo iniziale impatto, le chitarre elettriche iniziarono ad attrarre le folle più giovani e furono mescolate con i ritmi tradizionali dal Tropicalismo.

Dopo la rivoluzione introdotta da Caetano, Gil e i Mutantes, il rock fu inserito in una posizione marginale nella musica brasiliana. Ma il periodo di repressione politica, il peso di movimenti giovanili, tutto diede nuova energia al rock facendo comparire le prime band brasiliane a cavallo degli anni '70. Uno dei più grandi artisti rock fu Raul Seixas, venuto da Bahia per interpretare Elvis Presley con Luiz Gonzaga. Raul cantava  spiritualismo e pura provocazione (con e senza Paulo Coelho) in canzoni come GitaOuro de ToloMetamorfose Ambulante e Maluco Beleza. Rita Lee del gruppo Mutantes contribuì ad espandere la musica rock con la sua canzone Tutti Frutti ed iniziò la sua ascesa verso la celebrità con l'album Fruto Proibido del 1975.
Raul Seixas
Rita Lee













Il gruppo Novos Baianos formato da: Moraes Moreira, Pepeu Gomes e Baby consuelo, porto avanti le idee di fusione del Tropicalismo, così come fece Alceu Valença, nonno del forrock - una mescolanza tra rock e forrò. La band Secos e Molhados adattò lo stile di David Bowie ai ritmi popolari godendo, così, di un prestigio mai visto per una rock band brasiliana. In aggiunta, la band lanciò uno dei più grandi cantanti della BPM: Ney Matogrosso.
Le band che continuarono a suonare il rock in Brasile, iniziarono a propendere per l'hard rock (Made In Brazil, Arnaldo Baptista’s Patrulha do Espaço, Bixo da Seda, A Bolha) o per il progressive rock (O Terço, Som Nosso de Cada Dia, Sergio Dias’ Mutantes, Casa das Máquinas, Som Imaginário, Veludo Elétrico, Vímana). Ci fu anche il rock-folk di Sà, Rodrix e Guarabira e le bands pre-punk Joelho de Porco, accanto al trippy, una musica sperimentale concepita da Tom Zé e Walter Franco. Ma il tornado rock fu ostacolato dalla musica disco che veniva trasmessa nelle emittenti radio. 
I vicini anni '80 non furono favorevoli al genere musicale in Brasile. La censura e la repressione politica divennero ancora un peso per coloro che vollero avvicinarsi ad un rock più nervoso. Tutto ciò ebbe come conseguenza la diffusione del pop-rock: Guilherme Arantes, Marina, Ney Matogrosso, Angela Rô Rô, 14 Bis, Beto Guedes, Eduardo Dusek, Baby Consuelo, Pepeu Gomes, A Cor do Som. Si era costantemente alla ricerca di un nuovo linguaggio dove le preoccupazioni comuni dei giovani (amore, divertimento, lavoro,famiglia) potevano essere discusse in modo chiaro e noncurante.
Il BRock cominciò a rialzarsi quando il giornalista e DJ Julio Barroso fondò il gruppo Gang 90 & Absurdettes. La canzone reggae Perdidos na Selva (Lost in the Jungle) - la storia di un improbabile lieto fine per un disastro aereo - scalò le classifiche. Tutto ciò fu solo la punta dell'iceberg di ciò che accadde successivamente.
Julio Barroso

La combinazione di musicisti e attori aiutarono la veloce ascesa della pop-rock band Blitz. Mescolando la cultura della spiaggia di Rio, i testi brevi e due graziose coriste ( Marcia Bulcao e Fernanda Abreu), il gruppo rispose bene alle esigenze dell'allora luogo di incontro estivo aperto ad Ipanema: Circo Voador. Il gruppo Blitz fece un tal baccano a Rio che compì la missione quasi impossibile di ottenere un contratto discografico per un single.
Rilasciata a giugno del 1982, la canzone Voce Nao Soube Me Amar vendette più di 100 mila copie. A settembre il loro primo LP divenne una mania nazionale. Altri due album, centinaia di concerti e una manciata di successi, la band si sciolse nel 1986.
Subito dopo l'uscita del primo album dei Blitz, il batterista Lobao lasciò la band per una carriera da solista, diventando uno dei più importanti rockers in Brasile. Era un tipo rissoso, i suoi classici: Cena de Cinema, Ronaldo Foi Pra Guerra, O Rock Errou, Vida Bandida (dopo la sua detenzione per droga), Me Chama (reinterpretata da João Gilberto con conseguenti contestazioni da parte di Lobao), Corações Psicodélicos,Revanche, Vida Bandida, Chorando no Campo e Essa Noite Não.
The Blitz
Lobao



                                    









Dal 1982 apparvero altri rockers: Eduardo Dusek, Joao Penca & Seus Miquinhos Amestrados, Leo Jaime, il chitarrista Lulu Santos e la band Barao Vermelho (che lancerà Cazuza). Quello fu l'anno anche nel quale la Radio Fluminense FM di Rio iniziò a mettere in onda brani demo e album indipendenti e il festival punk O Começo do Fim do Mundo, tenutosi a San Paolo, aveva lanciato gruppi aggressivi come Inocentes, Ratos de Porao, Colera e Olho Seco.
Nel 1983, il  rock entrò nella normalità in Brasile. Conquistò ampi spazi nei media incoraggiando le maggiori etichette a fare contratti. Il cantante della MPB Ney Matogrosso registrò Pro Dia Nascer Feliz dei Barao Vermelho. La compilation Rock Voador (con le band che si esibirono al Circo Voador) lanciò la band Kid Abelha e il chitarrista blues Celso Blues Boy. Il gruppo Paralamas de Sucesso, sempre trasmesso sulla Radio Fluminense, rilasciò il singolo e l'album Patrulha Noturna nella fine di quell'anno.
Tuttavia, un ex membro del gruppo Vimara, il musicista inglese Richard Court, alias Ritche, fu il rocker che ebbe più successo. Il suo single technopop Menina Veneno vendette più di 800 mila copie. In poco tempo, il cantante portoghese Brit fece un album (Voo de Coraçao) e vendette un milione di copie.
 Il BRock iniziò a beneficiare di un ottimo mercato ma anche generò prodotti usa e getta diventati cult 15 anni dopo come Absyntho (Ursinho Blau Blau), Grafite (Mamma Maria) and Bom Bom (Vamos A La Playa). 
Il boom non rimase arginato a Rio. San Paolo fu simultaneamente travolta da grandi musicisti e gruppi (Arrigo Barnabé, Itamar Assumpção, Rumo, Premeditando o Breque, Língua de Trapo), così come i tropicalisti Titas, i pop rockers Magazine, i post-punk Ira! e gli irriverenti Ultraje a Rigor.
Il primo album di Titas fu realizzato nel 1984, aveva lo stesso nome della band. L'album di debutto dei Kid Abelha Seu Espiao vendette 150 mila copie. Nel '84, Paralama do Successo lanciò il secondo album O Passo do Lui che distrusse la resistenza dei media con le sole poche canzoni Óculos, Meu Erro, Ska, Me Liga, Mensagem de Amor. Le bands iniziarono ad essere maggiormente presenti agli show delle TV e allo stesso tempo furono protagoniste del grande schermo.


Item Reviewed: BRock Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino