Ultimi post
Powered by Blogger.

Clube da Esquina


Tutto iniziò a Belo Horizonte. Era il 1963 ed il cantante e compositore Milton Nascimento era appena arrivato presso la cittadina miniera di Tres Pontas. In quell' epoca suonava nel gruppo W's Boys con il pianista Wagner Tiso. Milton viveva in una pensione nell' Edificio Levy, nell' Avenida Amazonas, nel centro della città. Nell'altro appartamento vivevano i fratelli Borges. All'inizio Milton divenne amico del più grande dei fratelli, Mariliton, con il quale suonava nel gruppo Evolussamba. Successivamente strinse amicizia anche con Marcio e con Lò, di soli 10 anni, affascinato dalla voce e dalla chitarra di Milton che ascoltava dalle scale dell'edificio.
Gli incontri tra Milton e i fratelli avvenivano nella stanza dei Borges. Marcio divenne il paroliere delle prime canzoni di Milton (Novena, Gira Girou e Crença). Intanto Lò studiava armonia con il chitarrista Toninho Horta e ascoltava assiduamente dischi dei Beatles con un amico, Beto Guedes, figlio del compositore di serenate Godofredo Guedes. I due ragazzini diedero vita alla band The Beavers. Quel gruppo fu l'embrione del Clube da Esquina. Il genere iniziò ad essere plasmato durante le notti trascorse nel bar Saloom.
Milton continuava sempre per la propria strada cantando e componendo di notte. Nel 1966, si classificò al quarto posto del Festival Nacional de Musica Popular della rete televisiva TV Excelsior di San Paolo cantando Cidade Vazia di Baden Powell e Lula Freire.L'ascesa di Milton iniziò con la canzone Cançao do Sal, cantata da Elis Regina. Nel 1967, all'insaputa di Nascimento, il cantante Agostinho dos Santos portò tre sue canzoni al II Festival Internacional da Cançao. Travessia, realizzata con Fernando Brant, si classificò al secondo posto; Morro Velho al settimo posto e Maria, Minha Fé fu tra le 15 finaliste. Milton arrivò anche in America con il disco Courage, registrato con gli arrangiamenti di Eumir Deodato. I musicisti attorno i fratelli Borges e Nascimento crescevano sempre di numero, arrivarono Flavio Venturini, Vermelho e Tavinho Moura. Quest'ultimo s'interessò delle canzoni folkloristiche miniere. Questi musicisti prendevano parte a shows chiamati Fio da Navalha con Lò Borges, Beto Guedes e Toninho Horta.
Il clube da Esquina, prima di chiamarsi così, era una semplice riunione di musicisti senza un nome. Un giorno, nell'angolo tra la Rua Divinopolis e la Paraisopolis, nel quartiere di Santa Teresa, Milton e i fratelli Borges, fondarono il Clube da Esquina, confraternita unita nell'interesse per la musica, politica, amicizia e una cachacinha di quelle buone. Il nome nacque da un'idea di Marcio che, sempre rispondendo alla domanda della madre circa il dove andasse, rispondeva: "Chiaro che lì nell'angolo, cantando e suonando la chitarra". I musicisti del nuovo genere erano accomunati dal provenire da una classe media, dall'interesse per tematiche culturali e politiche che si riversano nei testi delle canzoni.
Ancora prima che il movimento diventasse ufficiale, Milton e Lò Borghes entrarono negli studi della EMI per registrare il primo album Clube da Esquina. La copertina ritraeva la foto di due bambini, uno nero ed uno bianco, sul margine di una grande strada in Nova Friburgo. Questo LP era la sintesi di una nuova alchimia nata a Minas. A questi musicisti si aggregarono anche Ronaldo Bastos e il gruppo Som Imaginario.
L'album Clube da Esquina
Canzoni come O Trem Azul (di Lò e Ronaldo, inserita da Tom Jobim nel suo album Antonio Brasileiro), Tudo o Que Voce Poderia Ser (di Lò e Marcio), Nada Serà Como Antes e Cais (entrambe di Milton e Ronaldo) furono l'inizo di quello che fu il movimento maggiore dopo il Tropicalismo. Ma presto, ognuno dei facenti parte di questo movimento prese la propria strada. Beto Guedes realizzò un LP con Novelli, Danilo Caymmi e Toninho Horta. Lò Borges incise i famosi Lò Borges e Via Lactea. Flavio Venturini entrò nei O Terço e dopo creò il  gruppo  14 Bis. Wagner Tiso si dedicò alla carriera come solista.
Nel 1978, Milton Nascimento lanciò il disco doppio Clube da Esquina 2, riunendo vecchi amici e nuovi. Furono incluse canzoni come:  Nascente(Flávio Venturini e Murilo Antunes), Maria, Maria (Milton e Fernando Brant),Tanto (Beto Guedes e Ronaldo Bastos), Pão e Água (Lô Borges, Márcio Borges e Roger Motta), Olho d´Água(Paulo Jobim e Ronaldo Bastos), Mistérios (Joyce e Maurício Maestro), Meu Menino (Danilo Caymmi e Ana Terra) e Toshiro (de Novelli).
A partire dagli anni '80, nacquero a Belo Horizonte band esclusivamente di musica rock, per niente influenzate dal Clube de Esquina. Nel 1996, Marcio Borges scrisse un libro di memorie sul genere chiamato Os Sonhos Nao Envelhecem - Historias do Clube da Esquina.
L'album Clube da Esquina 2

Il libro di Marcio Borges

Item Reviewed: Clube da Esquina Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino