Ultimi post
Powered by Blogger.

A Dor Que Mais Doi - Martha Medeiros

Il dolore che più fa male

Schiacciarsi il dito in una porta fa male. Battere il mento a terra fa male. Slogarsi una caviglia fa male. Uno schiaffo, un pugno, un calcio, fa male. Fa male battere la testa sullo spigolo del tavolo, fa male mordersi la lingua, fa male la colica, la carie e i calcoli renali. Ma ciò che più fa male è la saudade
Saudade di un fratello che vive lontano. Saudade di una cascata dell'infanzia. Saudade del sapore di un frutto che non si incontra più. Saudade del padre che già morì. Saudade di un amico immaginario che non è mai esistito. Saudade di una città. Saudade di se stesso anche, quando si aveva più audacia e meno capelli bianchi. Fanno male queste saudades. Ma la saudade più dolorosa è la saudade di chi si ama. Saudade della pelle, del profumo, dei baci. Saudade della presenza e anche dell'assenza concessa. Tu potevi restare nella sala da pranzo e lui nella camera da letto, senza vedervi, ma sapevate che eravate là. Tu potevi andare all'aeroporto e lui dal dentista ma sapevate dove. Tu potevi restare un giorno senza vederlo, lui il giorno senza vederti, ma sapevate di incontrarvi il domani. Ma quando l'amore di uno finisce, all'altro rimane una saudade che nessuno sa come far cessare.
Saudade è non sapere. Non sapere più se lui continua ad avere l'influenza d'inverno. Non sapere se lei continua a schiarire i capelli. Non sapere se lui ancora usa la camicia che gli desti. Non sapere se lei fu dal dermatologo come ti promise.
Non sapere se lui ha mangiato il pollo, se lei ha frequentato il corso di inglese, se lui imparò ad usare internet, se lei imparò a parcheggiare tra due auto, se lui continua a sorridere, se lei continua a danzare, se lui continua a pescare, se lei continua ad amarlo.
Saudade è non sapere. Non sapere che cosa farsene dei giorni che restarono lunghi, non sapere come trovare qualcosa da fare per far cessare i pensieri, non sapere come frenare le lacrime di fronte ad una canzone, non sapere come vincere il dolore di un silenzio che nulla riempie.
Saudade è non voler sapere. Non voler sapere se lui sta con un'altra, se lei è felice, se lui è più magro, se lei è più bella. Saudade è mai più volerne sapere di amare, e ancora così, fa male.


I libri di Martha Medeiros sono acquistabili consultando i cataloghi Amazon e La Feltrinelli. I siti propongono i testi in varie lingue, compresa l'originale. Grazie al servizio offerto dalle note aziende, è possibile comprare le pubblicazioni anche ad un prezzo più conveniente:

Item Reviewed: A Dor Que Mais Doi - Martha Medeiros Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino