Ultimi post
Powered by Blogger.

Ivan Lins – biografia



Ivan Guimaraes Lins è nato a Rio de Janeiro il 16 giugno del 1945, è un musicista e compositore brasiliano, uno degli artisti brasiliani più conosciuti al mondo.
Figlio del militare Geraldo Lins, la sua opera risente delle influenze di diversi generi musicali, come il jazz, la bossa nova e il soul. All'età di dodici anni, Ivan e la famiglia si trasferirono nel Massachusetts e vi rimasero per tre anni. Quando ritornarono in Brasile, l'artista si iscrisse al Colégio Militar, dove, all'età di dodici anni, ebbe il suo primo contatto con la musica, grazie alla banda del collegio. Alla fine degli anni '60, Ivan si laureò in ingegneria chimica. A quell'epoca risalgono i suoi primi successi ai festival. Nel 1968, arrivò in finale al  Festival Universitário della TV Tupi con la canzone Ate o Amanhecer (scritta con Valdemar Correia). La canzone O Amor è O Meu Pais, invece, erroneamente  ritenuta campanilistica, si classificò al secondo posto  nel V Festival Internacional da Cançao. Il primo successo come compositore, lo raggiunse con Madalena, reinterpretata da Elis Regina. In seguito, firmato il contratto con la casa discografica Forma/Philips (che successivamente si trasformò nella Polygram fino a diventare l'attuale Universal Music ) che aveva come produttore il compositore Paulinho Tapajos, registrò tre dischi per l'etichetta: Agora, Deixa o Trem Seguir e Quem Sou Eu?. Risale a questo periodo la collaborazione con Ronaldo Monteirode Souza, anche se Vitor Martins divenne il "parceiro" per eccellenza. Primo frutto della proficua collaborazione tra due, fu il quarto LP, Modo Livre, per conto della RCA, casa discografica che firmerà anche un altro album, Chama Acesa. In questa stessa decada, Ivan Lins, lanciò dei dischi che lo proiettarono nazionalmente.
La voce dell'artista accompagnò grandi successi come Abre Alas, Somos Todos Iguais Nesta Noite e Começar de Novo - tutte realizzate in collaborazione con Vitor Martins. Começar de Novo fu registrata anche da Simone nello stesso anno in cui fu composta e divenne la sigla ufficiale d'apertura del telefilm Malu Mulher. Attualmente tale canzone è ritenuta un marchio indelebile nella storia della MPB.
Superati gli anni '70, l'opera di Ivan Lins iniziò ad affrontare la tematica politica. A partire dalla seconda metà degli anni '80, invece, l'artista iniziò ad interessarsi alla propria carriera all'estero, specialmente negli USA. Negli Stati Uniti, le sue canzoni furono reinterpretate da innumerevoli astri della musica internazionale, nomi come Quincy Jones, George Benson, Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan, Carmen MacRae e Barbra Streisand. Ivan è anche un apprezzatissimo compositore, essendo state le sue melodie registrate da nomi leggendari come Elis Regina (Cartomante, Madalena, Aos Nossos Filhos), Simone (Começar de Novo), Quarteto Em Cy (Abre Alas), Gal Costa (Roda Baiana), Jane Duboc (De Alma e Corpo, Aos Nosso Filhos) Zizi Possi (Demônio de Guarda) e Emílio Santiago (Velas Içadas).
Lins ha anche diretto Som Livre Exportaçao, un programma televisivo sulla Rede Globo a lato di Gonzaguinha e Aldir Blanc. E' stato sposato con la cantante e attrice Lucinha Lins, con la quale ebbe un figlio, il cantante e attore Claudio Lins.
L'inconfondibile voce dell'artista è possibile ascoltarla anche nel coro della versione brasiliana di We Are The World, l'hit americano che portò fondi all'Africa.
Nel 1985, con il progetto Nordeste Ja, Ivan abbracciò la causa della siccità nordestina, raccogliendo 155 voci in un disco che conteneva le canzoni Checa de Magoa e Seca d'Agua. Elogiato per la competenza delle interpretazioni individuali, fu criticato per aver commesso degli errori nella organizzazione del coro.
Nel 1991, con l'amico e compagno Vitor Martins, fondò la casa discografica Velas. L'etichetta, totalmente nazionale ed indipendente, aveva come obbiettivo, non solo quello di dare spazio ai cantanti brasiliani già conosciuti ma dimenticati dalle case discografiche multinazionali, ma anche quello di far nascere nuovi valori all'interno del canzoniere popolare. Nomi come Chico César, Lenine, Guinga si avvalsero dell'appoggio della Velas per le loro carriere.
La casa discografica lanciò anche dischi incisi da nomi consacrati della musica, come Zizi Possi (Valsa Brasileira), Fátima Guedes (Coração de Louca, Grande Tempo, Pra bom entendedor… e Muito intensa) e anche lavori postumi di Elis Regina (Elis Regina no Fino da Bossa, Elis Vive, Elis Regina ao vivo) e altri.
Ivan Lins è anche l' autore della colonna sonora dei film Dois Córregos e Bens Confiscados di Carlos Reichenbach; l'artista ha inoltre ricevuto il Premio de Melhor Trilha Sonora al Terzo Festival Luso- Brasileiro Santa Maria de Feira.
Nel 1999,  lanciò un tributo al Poeta da Vila, Noel Rosa che contò su molte partecipazioni speciali e, nello stesso anno, lanciò Um Novo Tempo, album con sole canzoni natalizie.
Cinque anni dopo, uscì Cantando Historias, disco che conteneva reinterpretazioni di vecchi successi ed ebbe le partecipazioni speciali di Jorge Vercilo, Simone e Zizi Possi. Due anni dopo, fu la volta di  Acariocando, solo con canzoni inedite.
Alla fine del 2007, Ivan Lins lanciò il CD e DVD Saudade de Casa, con diverse collaborazioni, registrato in studio a Rio de Janeiro.
Nel 2012, in Italia, con il gruppo InventaRio, il cantante carioca ha lanciato l'album InventaRio Incontra Ivan Lins. Un disco che contiene testi di Ivan tradotti per la prima volta in italiano ed in napoletano, oltre alla partecipazioni di volti nuovi e vecchi della MPB e della musica italiana.
Nel 2012, inoltre, esce l'album Amoragio, Ivan Lins così ha descritto il contenuto dell'album: "Amoragio è un lavoro nel quale presento alcuni dei vari Ivans che vivono nel compositore popolare che adoro essere. Canzoni molto nuove, altre non tanto e alcune registrazioni di riletture con i sentimenti attuali, dove il passato diventa presente".
Nel 2015, ancora, è uscito America Brasil América, un disco pianificato nel 2014 e nonchè un’occasione per festeggiare i suoi 70 anni, 40 dei quali passati componendo con Vitor Martins. L’album ha ripreso tutte le canzoni meno note di Lins. L’artista, infatti, aiutato dal pianista Marco Brito, si è dedicato alla ricerca di molte composizioni andate perdute. Non a caso, il progetto è stato definito come una raccolta di vari “Lati B” di vecchi LP.
 

Curiosità


  • Nella versione in CD, l'album Amar Assim, ha una bonus track, la canzone strumentale Fora da Lei. Non era stata inclusa nell'LP per ragioni di spazio.
  • La versione inglese della canzone Novo Tempo, per poco non fu inserita nell'album Thriller di Michael Jackson. Durante una visita in Brasile negli anni '80, Quincy Jones ascoltò la canzone e chiese l'autorizzazione a Ivan per poterla riscrivere in inglese e presentarla a Jackson. Lins non gli rispose e la canzone fu esclusa dalla preselezione.
  • Ivan Lins è stato grande amico di Lucio Dalla. Il cantante ha sempre affermato di aver appreso da Dalla un nuovo modo di vedere il palcoscenico. Commuovente la telefonata che Ivan fece alla emittente radiofonica Radio Rai in occasione della scomparsa del cantautore italiano.

Discografia

  • 2015 – America Brasil
  • 2012 - Amoragio
  • 2010- Íntimo
  • 2009- Ivan Lins e The Metropole Orchestra
  • 2008- Saudades de Casa (CD e DVD) - Warner Music Brasil
  • 2006- Acariocando - EMI
  • 2004- Cantando Histórias (CD e DVD) - ao vivo - EMI
  • 2003- Ensaio [TV Cultura]
  • 2002- Rio Underground - Ivan Lins E Romero Lubambo
  • 2002- Love Songs- A Quem Me Faz Feliz - Abril Music
  • 2001- Jobiniando - Abril Music
  • 2000- A Love Affair [The Music Of Ivan Lins]
  • 2000- A Cor do Pôr do Sol - Abril Music
  • 1999- Live At MCG - Jazz MCG/Heads Up
  • 1999- Um Novo Tempo -Abril Music
  • 1999- Dois Córregos - partes 1 e 2
  • 1997- Os Sucessos De Novelas E Séries
  • 1997- Viva Noel[Tributo A Noel Rosa]Vol 1 a 3 - Velas
  • 1996- Ivan Lins e Chucho Valdés e Irakere - Ao Vivo - Velas
  • 1995- The Heart Speaks - Ivan Lins e Terence Blanchard
  • 1995- A Doce Presença de Ivan Lins - Velas
  • 1995- Anjo de Mim - Velas
  • 1994- Acervo Especial - BMG
  • 1993- Awa Yiô - Velas
  • 1991- 20 Anos Ao Vivo - Som Livre
  • 1989- Amar Assim - Philips/ Polygram
  • 1988- Two Brazilian Knights And A Lady
  • 1988- Love Dance - WEA
  • 1987- Mãos - Philips/ Polygram
  • 1986- Harlequin - Ivan Lins Lee Ritenour and Dave Grusin
  • 1986- 1986 - Philips/ Polygram
  • 1984- Encuentro
  • 1984- Juntos - Philips/ Polygram
  • 1983- Depois dos Temporais - Philips/ Polygram
  • 1981- Daquilo Que Eu Sei - Philips/ Polygram
  • 1980- Novo Tempo - EMI
  • 1979- A Noite - EMI
  • 1978- Nos Dias de Hoje - EMI
  • 1977- Somos Todos Iguais Nesta Noite - EMI
  • 1975- Chama Acesa - Sony Music/ RCA Victor
  • 1974- Modo Livre - Sony Music/ RCA Victor
  • 1972- Quem Sou Eu? - Philips/Phonogram
  • 1971- Deixa O Trem Seguir - Philips/Forma
  • 1970- Agora - Philips/Forma

Premi

  • 1997 - Grammy Award for Best Latin Jazz Album; The Heart Speaks (Indicazione)
  • 2000 - Grammy Latino de Melhor Performance Pop Instrumental; Dois Córregos (Indicazione)
  • 2002 - Grammy Latino de Álbum do Ano; Jobiniando (Indicazione)
  • 2005 - Grammy Latino de Álbum do Ano; Cantando Histórias (Vinto)
  • 2005 - Grammy Latino de Melhor Álbum de Música Popular Brasileira; Cantando Histórias (Vinto)
  • 2006 - Grammy Latino de Melhor Álbum de Cantor-Compositor; Acariocando (Indicazione)
  • 2009 - Grammy Latino de Gravação do Ano; "Arlequim Desconhecido" (Indicazione)
  • 2009 - Grammy Latino de Melhor Álbum de Música Popular Brasileira; Ivan Lins e The Metropole Orchestra (Vinto)
 
Fonti:
  • Rodrigo Faour, Silvio Essinger e Tárik de Souza. Da bossa ao jazz, passando pelo soul. CliqueMusic.
  • All Brazilian Music - Ivan Lins. AllBrazilianMusic.
  • Ivan Lins. MPBNet.
  • Sérgio Martins. Ivan Lins faz sucesso lá fora. E não é como compositor de world music. Veja on-line.
  • 4 faces do amor. Rio Show (O Globo).
  • Ivan Lins ganha Grammy Latino de melhor disco do ano. BBC Brasil.
  • Ivan Lins Página oficial
  • Twitter Oficial
  • Facebook Oficial
  • MySpace Oficial (no MySpace)

Item Reviewed: Ivan Lins – biografia Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino