Ultimi post
Powered by Blogger.

La pittura contemporanea in Brasile

Kika Salvi: Serena Bukowski, 2008
Dopo la grande esplosione artistica degli anni '80, la decada successiva ha registrato uno svuotamento, una stanchezza. La rilettura è diventata un luogo comune e ha perso definitivamente il significato che aveva avuto in passato; gli artisti hanno iniziato a sentire la necessità di cercare un nuovo stile o uno stratagemma per introdurre degli aspetti innovativi che rompessero la situazione di stasi. Alcuni pittori hanno tentato di risolvere il problema, forse disorientati, con la deformazione e l'enfasi di aspetti legati alla perversione che coinvolgevano il corpo umano e le relazioni interpersonali. Altri, invece, metabolizzando più positivamente i nuovi concetti e l'apertura di nuovi campi di ricerca, li hanno finalizzati alla creazione di linguaggi personali plasticamente attraenti e, con una pluralità di letture e associazioni, molte volte si sono avvalsi dell'uso della parola come elemento plastico per introdurre nelle opere dimensioni nuove di narrativa, significato e aspetto. Altri ancora hanno continuato ad interessarsi di questioni tipiche della Post-Modernità, relativizzando, problematizzando e attualizzando aspetti anacronistici e originali.
La pittura brasiliana più recente, poi, nonostante avesse perso spazio nel mondo dell'arte a causa delle nuove tecnologie come la fotografia e il video, continuava ad essere presente, essendo aggiornata su tutte le correnti significative in voga al momento.
Ricardo Frantz: Iniciação, acrílico su tela, 2012
Attualmente, il ripensamento dei termini è un aspetto centrale della produzione (ancora influenzata dalle pratiche e dagli elementi visuali delle avanguardie storiche e del Concettualismo), come la trasgressione rispetto ai canoni tradizionali e l'impiego di media alternativi, aspetti che rispecchiano la società globalizzata e poliedrica del Brasile contemporaneo. I nuovi modi di pensare, inoltre,  hanno avuto delle ripercussioni anche sul''insegnamento artistico: le scuole ufficiali, eredi dell'antica Academia, hanno cercato di relativizzare ed adattare pratiche e concetti, al fine di accompagnare il flusso degli accadimenti. E', tuttavia, paradossale che, nonostante la facile accessibilità dell'arte contemporanea tramite i mezzi di comunicazione di massa, molti giovani artisti entrino nelle facoltà ancora con una visione romantica del loro ruolo, dimostrando, così, tanto una disinformazione sul contesto recente quanto una difficoltà ad assimilarlo. Stessa situazione si presenta per il grande pubblico, molte volte incapace di decifrare i complessi codici del linguaggio della pittura attuale, rendendo la presenza di testi esplicativi una necessità inderogabile.
Chico Machado: Deraierendelouer, 2008
Gli ultimi decenni, inoltre, sono stati caratterizzati anche dall'apparizione di un nuovo modello di gestione e funzionamento del sistema arte, passando per curatori, produttori culturali e un tipo molto specifico di piattaforma: quella delle grandi istituzioni legate al settore bancario, come l'Itaù Cultural e il Centro Cultural do Banco do Brasil, le quali svolgono una funzione determinante nell'orientamento, nella selezione, nella legittimazione e diffusione della produzione pittorica nazionale. Lo stato, d'altro canto, ha anche occupato una posizione di rilievo, finanziando, tramite leggi di incentivo alla cultura, vari progetti che promuovevano la pittura e i relativi musei.
Secondo la studiosa Ana Calzavara, l'arte brasiliana attuale affronta la sfida ulteriore di trovarsi in un paese tradizionalmente considerato come periferico in relazione ai grandi centri mondiali; oltre a ciò, continua a confrontarsi con dilemmi mal risolti in un contesto mondiale tecnologico, globalizzato e pesantemente industrializzato. Artisti di rilievo della produzione più recente, come Oscar Araripe, Paulo Pasta, Nuno Ramos, Adriana Varejão e altri, poi, hanno reso dichiarazioni in relazione ai propri lavori dalle quali si evincono incertezze, ambiguità e non senso. Gli stessi dilemmi preoccupanti, tuttavia, sembrerebbero la materia prima che origina l'essenza del fare pittorico attuale.
Come ha precisato Ana Calzavara:
Forse siamo passati ad identificare lì - anche se si tratta di un'identificazione basata su incertezza - una specificità relativa al campo della pittura di oggi: quest'ultimo comprende necessariamente  interrogativi non rinviabili in un mondo industrializzato e tecnologico che, invece di rendere impercorribile la pittura, diventano quasi la condicio sine qua non per la sua esistenza - sono questi gli interrogativi che, essendo affrontati, producono nuove forme di espressione pittorica. Tutto ciò finisce per conferire a buona parte della produzione attuale (o, almeno, a quella che considero più consistente) uno stato di autocritica che ritengo benefico.

Bibliografia:
  • Cocchiarale, Fernando & Matesco, Viviane. Nu é forte motivo da obra de arte ocidental. IN Speculum on line
  • Pessoa, Priscilla Paula. Narrativas, Grafemas e Escrituras na Pintura. Dissertação de Mestrado em Estudos de Linguagem. Campo Grande: Universidade Federal de Mato Grosso do Sul, maio de 2008
  • Cherem, Rosangela Miranda & Gemin, Deborah Alice Bruel. Pintura Contemporânea : sua carne, sua alegoria. In Revista Da Pesquisa, ano 5, vol. 3, nº 1. Florianópolis: Grupo de Estudos de Percepções e Sensibilidades do CEART-UDESC, ago. 2007-jul. 2008.
  • Torres, Renato. A necessidade da indisciplina na vanguarda artística: Reflexões sobre indisciplina e o ensino de artes visuais. IN Anais do XI Seminário Internacional de Educação. Cachoeira do Sul: ULBRA, 19-21 de julho de 2006.
  • Justino, Dayane de Souza & Guerra, Osvanda Maria Ferreira. Nos limiares matéricos e pictóricos da contemporaneidade. Festival de Arte 2005, Universidade Federal de Uberlândia.
  • Günther, Luisa. Entre o auto-espetáculo e a opinião dos outros. IN Sociedade e Estado, vol.20, no.2. Brasília: Departamento de Sociologia da Universidade de Brasília, Mai/Ag. 2005
  • Da Rosa, Nei Vargas. Estruturas Emergentes do Sistema de Arte: instituições culturais bancárias, produtores e curadores. Dissertação de Mestrado em Artes Visuais. Porto Alegre: Universidade Federal do Rio Grande do Sul, 2008.
  • Calzavara, Ana. Três pintores contemporâneos: Paulo Pasta / Sean Scully / Luc Tuymans. IN ARS (São Paulo), vol.6 no.12. São Paulo, Jul/Dez. 2008
  • wikipedia Brasil

Item Reviewed: La pittura contemporanea in Brasile Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino