Ultimi post
Powered by Blogger.

Marcinha

La marchinha è conosciuta come la musica del carnevale in Brasile. Nel suo periodo aureo, dagli anni '20 agli anni '60, fu il contenitore di alcune tra le canzoni più popolari del paese, avvalendosi di alcuni tra i rappresentanti più illustri della musica popolare. 
Da Chiquinha Gonzaga (autore della marcinha inaugurale del corteo Rosa de Ouro del 1899, nonchè autore di Ô Abre Alas, la prima musica realizzata appositamente per il carnevale) a Moraes Moreira (che, negli anni '80, compose con Fausto Nilo Coisa Acesa ), passando per Noel Rosa, João de Barro, Ary Barroso, Lamartine Babo e Mário Lago, molti furono gli artisti che si perfezionarono anno dopo anno per essere gli autori delle canzoni che il pubblico cantava durante i quattro giorni di follia.
Il mix tra lo stile delle marce militari e, a partire dalla metà del XX secolo, lo stile delle big bands di jazz, diede vita a delle marcinhas con una connotazione tipicamente carioca, caratterizzate da melodie semplici e allegre e da testi maliziosi, funzionando molte volte come delle vere e proprie cronache musicali.
Fino al 1920, quando Sinho arrivò con la sua O Pé de Anjo, buona parte delle marchinhas erano importate. Tra le più note, le portoghesi Vassourinha, molto cantata nel carnevale del 1912 e A Baratinha di Mario Sao Joao Rebelo, successo del 1917. La produzione nazionale decollò con le opere di Eduardo Souto (de Eu Quero É BeliscarGoiabadaSó Teu Amor, Não Sei Dizê, Pai Adão), Freire Júnior (Ai, Amor) e Sinhô (Fala Baixo, Não Quero Mais, Sai da Raia). 
La marcinha regnò nella musica brasiliana a partire dagli anni '30 grazie alle voci di Carmen Miranda, Almirante, Mário Reis, Dalva de Oliveira, Silvio Caldas, Jorge Veiga e Black-Out. Tra coriandoli, lança-perfume e stelle filanti, questi artisti intonavano canzoni di João de Barro, O Braguinha (autore, insieme ad Alberto Ribeiro, di alcune tra le più celebri marcinhas, come Chiquita BacanaYes! Nós Temos Bananas e Touradas em Madri), Noel Rosa (o poeta da Vila é co-autore di Pierrô Apaixonado), Ary Barroso (Eu Dei) e Lamartine Babo (Linda Morena). 
Agli inizi degli anni '60, la notorietà delle sfilate del carnevale determinò l'ascesa del samba-enredo e il declino della marchinha. Josè Roberto Kelly fu uno degli ultimi compositori del genere, con Cabeleira do Zezè e Mulata lè-lè-lè. Dopo l'atto istituzionale Al-5 che insituì la censura, la marchinha divenne oggetto di iniziative isolate come quelle di Caetano Veloso (Samba, Suor e Cerveja) e Chico Buarque (O Boi Voador). Composta dalla coppia Joao de Barro-Alberto Ribeiro, lanciata senza successo nel 1937, Balance, cantata dalla voce di Gal Costa, divenne, nel 1980, una delle canzoni più suonate dell'anno, questo fu l'ultimo sospiro della marchinha.

Item Reviewed: Marcinha Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino