Ultimi post
Powered by Blogger.

Viva Elis: Maria Rita canterà il repertorio della madre

Dopo 10 anni di carriera, Maria Rita, a gran sorpresa, interpreterà il repertorio di sua madre, Elis Regina. Gli shows sono previsti per l'anno prossimo in cinque città: San Paolo, Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Recife e Porto Alegre. Ancora non si sa nulle sulle date ma le locations, secondo l'organizzazione dell'evento, dovrebbero essere luoghi tali da garantire la maggior affluenza possibile.

Il repertorio sarà deciso personalmente da Maria Rita, "Non è mai stato un segreto il mio desiderio di cantare canzoni già interpretate da mia madre ma sempre ho aggiunto che questo accadrà in un momento di reale omaggio a lei", afferma la cantante.
Maria Rita con la madre Elis

Le rappresentazioni fanno parte del progetto Viva Elis che ricorderà i 30 anni dalla scomparsa della grande artista. Grande evento-contenitore di numerose iniziative: verrà lanciato un sito, elisregina.com, pieno di documenti esclusivi, tra i quali video di testimonianze di amici di Elis (come Nelson Motta, Jô Soares, Marília Pêra e Fagner). Inoltre, un libro sullla vita della cantante è in fase di preparazione e sarà distribuito gratuitamente nelle città che ospiteranno gli shows. Si potrà assistere anche all'esposizione di foto rare, interviste televisive e radiofoniche, immagini di performance dal vivo. Attesissimo è anche il documentario che verrà proiettato nelle singole locations. Il tutto completamente gratuito.
Joao Marcelo Boscoli, organizzatore dell'evento e fratello di Maria Rita, sottolinea  "Maria Rita che canta Elis non è un tabù. Lei ha preferito costruire la propria carriera indipendentemente dalla madre ma mai ha scartato l'idea di fare qualcosa del genere", " Stiamo pensando di fare questa cosa da molto tempo".
"Si tratta di un omaggio, non di un progetto speciale", aggiunge Maria Rita che non ha alcuna intenzione di registrare DVD o CD dell'evento.

Item Reviewed: Viva Elis: Maria Rita canterà il repertorio della madre Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino