Ultimi post
Powered by Blogger.

Art Nouveau e Art Déco

Monumento às Bandeiras, Victor Brecheret

Klintowitz inaugurò, con le proprie opere, un nuovo stato d'animo e, di conseguenza, una nuova sensibilità artistica. Le influenze non passarono inosservate e, come nel 1927 osservava Angyone Costa, si stava attraversando un momento di tragedia intima senza riuscir ad accertare i cammini che avevano portato alle chiare fonti della bellezza. Il momento era di confusione, di ricerca imprecisa, di indecisione di volontà e di valori. L'uomo di allora non pensava più come quello di un secolo fa. 
Alcuni rappresentanti di questa fase citati da Costa furono: San Modestino Kanto, Magalhães Corrêa, Cunha Mello, Francisco de Andrade, Armando Braga, Zacco Paraná, Celso Antônio Silveira de Menezes e  Victor Brecheret, quest'ultimo il più importante di tutti, famoso per aver realizzato delle opere che sarebbero state le prime e maggiori manifestazioni dell'inizio del Modernismo in Brasile. Le creazioni di Victor erano caratterizzate da un raffinato equilibrio formale e, sebbene lo sculture fosse diventato famoso per il Monumento às Bandeiras di San Paolo, la parte migliore delle sue creazioni erano pezzi di minori dimensioni.Gli autori citati da Costa non furono gli unici degni di nota: meritavano menzione anche le opere di Decio Villares, Ettore Ximenes, Amadeu Zani, Elio de Giusto, Adolfo Rollo e Francisco Leopoldo, artisti che si avvalsero di uno stile influenzato dall'Art Nouveau, una delle ultime manifestazioni dell' eredità accademica.
Quando nel 1931 morì Bernardelli, la venerata - e tanto odiata - Escola Nacional de Belas Artes ( trasformazione della vecchia Academia Imperial) fu incorporata alla Universidade do Rio de Janeiro. Acquisita, così, maggiore credibilità, la scuola modificò lo scenario nazionale introducendo una rivoluzione nella scultura brasiliana. 
Concludendo, la linea artistica evolutiva da Bernardelli al primo Brecheret fu caratterizzata da una trasformazione graduale e naturale, di carattere moderato e in un certo senso conservatore. 

Bibliografia:


  • Fabris, Annateresa. "Recontextualizando a escultura modernista". In: Fabris, Annateresa & Chiarelli, Tadeu (orgs.). Tridimensionalidade. Instituto Itaú Cultural, 1997, online
  • Costa, Angyone. A Inquietação das Abelhas. Rio de Janeiro: Pimenta de Mello & Cia., 1927.
  • "Villares, Décio (1851 - 1931)". In: Enciclopédia Itaú Cultural, 17/06/2010
  • "Brecheret, Victor (1894 - 1955)". In: Enciclopédia Itaú Cultural, 11/12/2012
  • "Ceschiatti, Alfredo (1918 - 1989)". In: Enciclopédia Itaú Cultural, 06/12/2012

Item Reviewed: Art Nouveau e Art Déco Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino