Ultimi post
Powered by Blogger.

Rubem Fonseca


José Rubem Fonseca nacque l' 11 maggio del 1925 a Juiz de Fora, in Minas Gerais. Laureatosi in diritto, iniziò ad esercitare varie attività prima di scoprire la sua vena artistica.

Il 31 dicembre del 1952, iniziò a lavorare come commissario presso il 16° Distrito Policial di Sao Cristovao a Rio de Janeiro. Iniziò un'intensa collaborazione le cui vicende ispirarono molte delle sue opere. Chi conosceva Rubem mai avrebbe immaginato un tale successo nel mondo della letteratura: Fonseca era uno degli allievi più brillanti della Escola de Policia. Trascorse poco tempo in pattuglia, si occupò prevalentemente di relazioni pubbliche all'interno della polizia, fino ad essere esonerato il 6 febbraio del 1958.
Il mese di luglio del 1954 ricevette una licenza per studiare e, in seguito, insegnare alla Fundaçao Getulio Vargas, a Rio.
I coetanei di Rubem Fonseca ricordavano che, in quell'epoca, i poliziotti erano dei giudici di pace, dei pacieri più che delle autorità; lo scrittore svolgeva bene il suo lavoro in questo contesto occupandosi di psicologia.
Zé Rubem, così come era chiamato, si divideva con abile destrezza tra le definizioni legali e le tragedie umane. Valutate le sue particolari doti, tra il settembre del 1953 ed il marzo del 1954, fu selezionato con altri 9 poliziotti per un corso di perfezionamento a New York, ne approfittò anche per studiare Amministrazione d' Impresa presso la New York University.
Dopo esser uscito dalla polizia, Rubem Fonseca fu assunto dalla Light dove lavorò fino a quando non iniziò a dedicarsi integralmente alla letteratura.
Attualmente lo scrittore è vedovo ed ha tre figli. Rubem, inoltre, ama molto la riservatezza e l'anonimato,  dagli amici è descritto come una persona semplice, affabile e di ottimo umore.
Fonseca aveva tra le sua passioni anche quella per il cinema: scrisse diverse trame per film diventati, poi, grandi successi.


Opere

Romanzi:
  • O caso Morel (1973)
  • A grande arte (1983)
  • Bufo & Spallanzani (1986)
  • Vastas emoções e pensamentos imperfeitos (1988)
  • Agosto (1990)
  • O selvagem da ópera (1994)
  • O doente Molière (2000)
  • Diário de um fescenino (2003)
  • Mandrake, a bíblia e a bengala (2005)
  • O Seminarista (2009)
  • José (2011)

Racconti:
  • Os prisioneiros (1963)
  • A coleira do cão (1965)
  • Lúcia McCartney (1967)
  • Feliz Ano Novo (1975)
  • O cobrador (1979)
  • Romance negro e outras histórias (1992)
  • O buraco na parede (1995)
  • Histórias de amor (1997)
  • A confraria dos espadas (1998)
  • Secreções, excreções e desatinos (2001)
  • Pequenas criaturas (2002)
  • 64 Contos de Rubem Fonseca (2004)
  • Ela e outras mulheres (2006)
  • Axilas e Outras Histórias Indecorosas (2011)

Altro:
  • O homem de fevereiro ou março (antologia, 1973)
  • E do meio do mundo prostituto só amores guardei ao meu charuto (novella, 1997)
  • O romance morreu (cronache, 2007)
  • 64 Contos de Rubem Fonseca (Antologia di racconti, 2004)


Premi:

  • Coruja de Ouro per la trama di Relatório de m homem casado, film diretto da Flávio Tambellini
  • Kikito do Festival de Gramado, per la trama di Stelinha, diretto da Miguel Faria Jr.
  • Premio della Associação Paulista de Críticos de Arte per la trama di A grande arte, film diretto da Walter Salles Jr.
  • Prêmio Jabuti
  • Correntes de Escrita (2012) - Póvoa de Varzim - Portugal


Item Reviewed: Rubem Fonseca Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino