Ultimi post
Powered by Blogger.

Pado Bros & Claryce

unnamed

 

Pado Bros & Claryce


Componenti: Raffaele Buglione (piano e tastiere), Fabio  Ragnoli (chitarra semiacustica), Cettino Serranò (batteria), Antonio Inglima (basso),Donato Fontana (chitarra classica), Pipa Nago' (percussioni),Monica Santini  (percussioni), Miguel Benitez  (tromba), Lucia Viani (contrabasso), Antonio La Bruna (Sax tenore e flauto), Claryce Ananias Silva (voce)
Genere musicale: bossa nova, samba MPB e jazz
Sede: provincia di Brescia
 
 
 


NOTIZIE 

ll progetto Pado Bros nasce ormai qualche anno fa dall'incontro dei musicisti Pado, Raf Ele Cartola Buglione e Miguel Benitez. Nel 2010 l'incontro con Claryce Ananias Silva, cantora di grandi qualità vocali, permette al gruppo di orientarsi verso un repertorio nuovo dove alle famose canzoni della bossanova di Jobim e Joao Gilberto si unisce il samba di Elis Regina, Gilbero Gil e Maria Rita. Oggi il progetto evolve verso esperienze multuculturali ancora più stimolanti. Il gruppo si arricchisce di artisti con notevoli capacità tecnico espressive. L'obiettivo è quello di alimentare "un piccolo laboratorio di cose belle" che si spera possa trovare spazio anche sul palco. Diversamente la condivisione musicale sarà comunque un valore aggiunto non trascurabile nelle nostre esistenze.
“Il nostro motto e' preso in prestito dal grande Vinicius De Moraes: a vida è arte do encontro, e tutti questi componenti si alternano per offrire, a chi ci da occasione, sapori e spezie musicali dal Brasile, anche se veniamo da qualsiasi parte d'Italia e del mondo!”
Raffaele “Elé Cartola” Buglione
Il gruppo è formato da:
Clarice Ananias Silva - ... in Italia stabilmente da pochi mesi  cantora brasileira con  numerose esperienze musicali nel suo paese di origine a fianco di musicisti di samba e bossanova. La sua voce calda e potente allo stesso tempo permette performance emozionali di grande intensità. La passione per la musica e l'incontro con i Bros ha permesso di generare un progetto musicale di grande interesse e proporre musica dalle sonorità molto raffinate. Il suo repertorio contiene anche composizioni poco conosciute in Italia.
Pado - vanta esperienze cantautorali: "Voglia","Me sento nu canale che scorre lento", "Zanzara famme addurmi", e “Songwriter” alcune sue composizioni. Dal 1999 vive a Brescia, fonda con Gustavo Patanchon il duo Pado y Guster e presenta le proprie canzoni al fianco di altri cantautori nel progetto “Songwriters Garda”. Studia e sperimenta le armonie e i ritmi della bossanova e del samba. Fonda nel 2008, con il musicista veronese Giovanni Ferro, l’associazione culturale ZONACUSTICA (www.zonacustica.it) con l’obiettivo di proporre musica acustica in ogni luogo.
Raffaele “Elé Cartola” Buglione - già a quindici anni consuma un disco di Toquinho e Vinicius de Moraes, e da allora non ha più smesso di inseguire il sogno di suonare bossanova e samba con artisti brasiliani. E ci è riuscito! Polistrumentista, negli anni ha suonato nel gruppo chitarra e  basso e da qualche giorno maneggia un delizioso cavaquinho. Nel 2004 corona il sogno di visitare Rio de Janeiro e la saudade ora vive dentro di lui come ogni brasiliano che si rispetti. Claryce lo ha definito il più carioca di tutto il gruppo. Studia pianoforte, il suo primo strumento adolescenziale, con uno dei migliori pianisti jazz italiani, Roberto Soggetti.
Antonio Inglima - a Brescia da due anni, ha collaborato con "Seeds of faith Gospel singers", "Take5" (cover jazz band) e il trio di MPB "Acustico Bahia". Formatosi dapprima da autodidatta, poi alla scuola di diversi maestri "turnisti", ha militato in diverse band siciliane. Bassista dei "Nigurìa" band etno-rock vincitrice per due volte del premio della critica al Festival Città di Caltanissetta (2003-2005). Studente al Conservatorio "V. Bellini" di Caltanissetta per il diploma di contrabbasso, sotto la guida del M° VINCENZO BALDESSARRO che vanta numerose e prestigiose collaborazioni artistiche sia nel panorama della musica classica, leggera e jazz.
Fabio Ragnoli - dal 1982 al 1986 segue il corso di chitarra jazz presso il CDM (centro didattico musicale) di Giovanni Verga con l’insegnante Filippo Daccò acquisendo preparazione avanzata in armonia funzionale, patterns armonici e melodici per chitarra jazz, sistemi d’improvvisazione (sistema tonale e sistema modale); 
Ammesso nel 2005 al corso di laurea in musica jazz presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia consegue il titolo di laurea di I° livello in musica jazz (strumento: chitarra) nel 2008.Vanta collaborazioni con musicisti del panorama jazzistico bresciano.
Cettino Serranò - eclettico e passionale. La sua prima batteria: le pentole da cucina rivestite di coperte e le bacchette ricavate da un manico di scopa. 
Percorso musicale “standard”. I contatti con musicisti di fama nazionale ed internazionale gli hanno fatto comprendere, come l’essenzialità,  la ricerca del bello musicale  e l’esercizio costante siano gli elementi  fondamentali  per approcciare la musica in modo non convenzionale.
Pipa Nagô - in Italia da pochi mesi,  Pipa Nagô è un artista di straordinaria vitalità, che attraverso le sue pennellate ritmiche, conferisce al sound della band i colori tipici della música popular brasileira.Il suo primo approccio con la musica, a soli sei anni, nella Banda Cittadina Societá Musicale “União XV de Novembro” della cittá mineira Mariana, dove per sei anni ha studiato le percussioni in ambito classico, erudito e popolare. Ha collaborato per un anno con il gruppo marianense “Gaveteiros do samba”; poi trasferitosi a Belo Horizonte, capitale mineira, ha partecipato al corso di percussioni afro e musicalizzazione teatrale tenuto da Sergio Pererê, del gruppo di percussioni “Tambolelê”. Nel 2005 ha concluso il corso di progettazione e gestione culturale coordinato da José Márcio Barros, tenutosi nel “ Palácio das Artes “ di Belo Horizonte. Negli ultimi dieci anni ha sviluppato la sua carriera professionale di percussionista come arte-educatore in vari progetti scolastici e sociali ma anche participando a diversi progetti artistici ed a manifestazioni attinenti alla cultura popolare brasiliana.
Miguel Benitez - fondatore del gruppo insieme a Pado e Raffaele Ele Cartola Buglione, riesce ad aggiungere alla Banda le tipiche sonorità dell'altra parte di cultura latinoamericana, quella di origine spagnola.Durante la  crisi economica che ha portato al fallimento lo stato argentino Miguel decide di riprogettare il suo futuro scommettendo sulI'Italia. Per recuperare il denaro necessario è costretto ad impegnare anche il suo strumento musicale. L'incontro con Pado e Raf è anche l'inizio del progetto dei Pado Bros che si evolve con l'arrivo di Claryce: "Si ricomincia a suonare la tromba, buona musica Miguel!!!"
Antonio La Bruna - dopo gli studi con Angelo Peli e Roberto Soggetti presso l'"AltroSuono" ha conseguito la laurea di primo e secondo livello in jazz presso il conservatorio Luca Marenzio di Brescia nel corso di Corrado Guarino. Ha partecipato a workshops con i sassofonisti e musicisti di fama come: D. Liebman , B. Bonissolo, F. Bearzatti, Javier Girotto, E. Cisi, J. Lovano. e a laboratori tenuti da: K. Gregory, M. Abrams, C. Porter, V. Abeni, P. Birro, Danilo Rea, Francesco Casagrande.  Ha collaborato con le Big Bands del Conservatorio di Brescia e la Sarabanda di Nave. Attuali collaborazioni quelle con il "Brunella Mazzola Trio", il "Gianni Pescini Group" e l`ensemble di Sassofoni Sax Family diretta da Angelo Peli.
        
        

Galleria video

                
                
                

Item Reviewed: Pado Bros & Claryce Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino