Ultimi post
Powered by Blogger.

Adriana Calcanhoto





Adriana da Cunha Calcanhoto è nata a Porto Alegre il 3 ottobre del 1965. Meglio conosciuta come Adriana Calcanhoto o Adriana Partimpim, è una cantante e compositrice brasiliana.

E' figlia di Carlos Calcanhotto, batterista di jazz e bossa nova e di Morgada Assumpçao Cunha, ballerina e professoressa di Educazione Fisica. Adriana è cresciuta ascoltando grandi nomi come Astor Piazzola, Milles Davis e João Gilberto

Nel 1977, iniziò a studiare musica e il professore le fece conoscere il repertorio di Tom Jobim e Joao Donato. A sei anni ricevette dal nonno il primo strumento musicale: una chitarra. Adriana non ci mise molto ad imparare a suonare e, più tardi, a cantare. Persona dotata di grande sensibilità artistica, subì le influenze musicali della MPB e le influenze letterarie del Modernismo Brasileiro. Il movimento antropofago di Oswald de Andrade, Tarsilia do Amaral e altri sedusse la cantante.
La vita artistica della Calcanhotto iniziò nei bar di Porto Alegre: locali come Fazendo Artes (situato vicino al I Cia. de Guardas so Exercito) e  Porto de Elis ( nella Avenida  Protásio Alves) ospitarono l'eccezionale artista.
Adriana, inoltre, sfruttava tutte le occasioni che le si offrivano: collaborava alla rappresentazione di opere teatrali e partecipava a concerti e festival di tutto il paese presentandosi sola con la propria chitarra. 
Nel 1987, nell'ambito dello show Nunca Fui Santa, la Calcanhotto propose composizioni proprie e canzoni di Carnevale, a partire da quel momento iniziò la sua salita verso il successo.
Partecipò, in seguito, a diversi spettacoli realizzati in omaggio a Elis Regina nelle città di Porto Alegre e San Paolo.
Nel 1988, prendendo parte allo show Batom - che all'epoca registrò record di pubblico - Adriana guadagnò proiezione nazionale.
Subito dopo, firmò il contratto con la CBS e registrò il suo primo disco Enguiço.
Omosessuale dichiarata, Adriana Calcanhotto è compagna della cineasta Suzana de Moraes, figlia del poeta e compositore Vinicius de Moraes.


Carriera

Anni 90



Enguiço fu lanciato nel 1990 dalla casa CBS. La canzone Naquela Estaçao di Caetano Veloso divenne un successo. Il disco, apprezzato dalla critica, conteneva anche canzoni composte da Adriana, come Enguiço e Mortaes e reinterpretazioni di classici della MPB (Sonífera Ilha del gruppo Titãs, Caminhoneiro di Roberto e Erasmo Carlos, Disseram que Voltei Americanizada, divenuta famosa grazie alla voce di Carmem Miranda e Nunca del conterraneo Lupicínio Rodrigues).
Naquela Estaçao fu scelta per far parte della colonna sonora della telenovela  Rainha da Sucata di Silvio de Abreu (1990).
Nel 1991, Adriana ricevette il Premio Sharp come rivelazione femminile.
Il secondo disco, Senhas (uscito nel 1992), conteneva un repertorio costituito da canzoni proprie. Si distaccarono Esquadros e Mentiras, quest' ultima inclusa nella colonna sonora della telenovela Renascer di Benedito Ruy Barbosa.
Nel 1994, a causa dell'esposizione eccessiva ai media, la vecchia formula musicale iniziò a registrare segni di stanchezza tra il pubblico. Proprio per questo, lo stesso anno lanciò l' LP A Fabrica do Poema, disco insolito aperto alla sperimentazione. A Fabrica do Poema conteneva poesie de Augusto de Campos, Gertrude Stein, testi del cineasta Joaquim Pedro de Andrade e collaborazioni con Waly Salomão, Arnaldo Antunes, Antônio Cícero e Jorge Salomão. Metade e Inverno furono le canzoni che ebbero più successo.
Nel 1998, uscì Maritimo, disco-incursione nelle sonorità dance (Pista de Dança, Parangolé Pamplona), campionate (Vamos Comer Caetano), ma anche tradizionali come Quem Vem Para Beira do Mar di Dorival Caymmi. La canzone più famosa dell'album, Vambora, fece parte della colonna sonora di Torre de Babel, telenovela di Silvio de Abreu.
Nel 1996, Adriana fece un'esibizione nella libreria Argumento di Rio de Janeiro musicando poemi del poeta portoghese Mario de Sà Carneiro. Uno di questi poemi, O Outro, fu incluso nel CD Publico del 2000. L'album conteneva, inoltre, antichi successi della cantante e diede vita alla registrazione di un DVD.



Anni 2000 -2010


Nel 2000, la canzone Devolva-me entrò a far parte della colonna sonora della telenovela Laços de Familia, come tema musicale dei personaggi Capitu (Giovanna Antonelli) e Fred (Luigi Baricelli) e registrò un enorme successo.
Nel 2004, Adriana lanciò l'album Adriana Partimpim, una selezione di canzoni per bambini. Il titolo riprendeva il nomignolo che la cantante aveva quando era piccolina. Il disco faceva parte di un progetto audace iniziato nel 1999 e fu omaggiato con il premio Faz Diferença del giornale O Globo e con il Premio Tim nella categoria Melhor Disco Infantil. La cantante vinse anche il disco d'oro per le 100'000 copie vendute.
Nel 2007, partecipò alla cerimonia d' apertura dei Giochi Panamericani a Rio de Janeiro. 
Uno dei lavori più recenti è stato il CD Maré (2008), una selezione di composizioni della nuova generazione MPB. Tre canzoni furono incluse nelle colonne sonore di alcune telenovelas della Rede Globo: Mulher Sem Razão (Composição: Dé Palmeira e Bebel Gilberto - Letra: Cazuza) fece parte di A Favorita; Três (Composição: Marina Lima/Antônio Cícero) di Ciranda de Pedra e Um Dia Desses (Música: Kassin Letra: Torquato Neto) di Três Irmãs.
Nel mese di marzo del 2011, Adriana lanciò l'album O Microbio do Samba. Come si evinceva dal titolo, il disco era dedicato al samba. Le canzoni erano state tutte composte da Adriana, eccetto due registrate anche da altre cantanti ( Beijo Sem da Teresa Cristina e Vai Saber? di Marisa Monte).


Curiosità


  • Nella sua versione in CD, l'album Senhas conteneva una traccia in più: Negros. Per ragioni di spazio non fu inclusa nell'LP.
  • Nel 1987, nel Ginasio Gigantinho di Porto Alegre, Rita Lee stava promuovendo l'album Flerte Final. Era una tappa del tour Tour 87/88. La cantante avrebbe invitato Adriana (sino ad allora sconosciuta ai grandi media) a fare una performance durante la canzone Me Recuso: la Calcanhotto doveva indossare solo una giacca lunga e nient'altro, quando Rita Lee l'avrebbe presentata (con il nome di Luz del Fuego) al pubblico maschile, lei sarebbe dovuta uscire sul palco e, di tanto in tanto, mostrare il corpo nudo alle persone che riempirono lo stadio. 



Libri


Nel 2008, Adriana lanciò il suo primo libro Saga Lusa, un racconto basato sul viaggio fatto in Portogallo per promuovere il disco Maré. Il testo focalizzava l'attenzione sulle 120 ore passate insonni e deliranti in conseguenza degli effetti causati da un intruglio di farmaci per curare una forte influenza. Le pagine scritte nei momenti di delirio, insonnia e paura rappresentavano l'unica attività che Adriana, seduta di fronte al suo computer, riusciva a realizzare con del buon umore. Il libro era pieno di passaggi simpatici dove la scrittrice rideva di se stessa.
Fu lanciato in Brasile dalla Editora Cobogó con la copertina in 4 colori diversi e in Portogallo dalla Quasi Ediçoes.


Discografia:
  • 1990 - Enguiço 
  • 1992 - Senhas 
  • 1994 - A Fábrica do Poema
  • 1998 - Maritmo
  • 2000 - Público
  • 2001 - Perfil - Adriana Calcanhotto
  • 2002 - Cantada
  • 2004 - Adriana Partimpim
  • 2005 - Adriana Partimpim - O Show
  • 2008 - Maré
  • 2009 - Partimpim Dois
  • 2010 - Essencial
  • 2011 - O Micróbio do Samba
  • 2012 - Multishow ao Vivo: O Micróbio do Samba
  • 2012 - Partimpim Tles

Fonti: Página oficial, Clique Music

Item Reviewed: Adriana Calcanhoto Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino