Ultimi post
Powered by Blogger.

Soure – Parà

Soure - Parà

Soure è un municipio brasiliano di circa 23 mila abitanti situato nel Parà, il suo territorio interessa la Mesorregião do Marajó e la Microrregião do Arari. La città, inoltre, è localizzata a 80 km dalla capitale (Belém) ed è la più grande della Ilha do Marajò.


Ficheiro:Bandeira Soure.JPG



Sito ufficiale

Il municipio è diviso in due distretti: Soure (la sede) e Pesqueiro. La sede è a sua volta divisa in otto quartieri: il Centro ( la zona più grande), São Pedro, Matinha, Umirizal, Pacoval, Bairro Novo, Tucumanduba e Macaxeira. Pesqueiro, invece, abbraccia l’omonima Vila, l’omonima Praia, la Comunidade do Pedral, Céu, Caju-Una e diverse fattorie. Fino al 1901, Salvaterra faceva parte di Soure, formando, così, il distretto che portava lo stesso nome. Più tardi, l’area fu smembrata e diventò indipendente. Il clima del municipio, data la sua vicinanza all’Oceano Atlantico, è caldo umido. L’economia di Soure è basata sull’allevamento bufalino, bovino, equino e suino. Il prodotto tipico della zona, infatti, è il queijo marajoara, un formaggio ricavato dalla lavorazione del latte di bufala. Degna di nota è anche la produzione agricola di frutti locali come: cocco, platonia, murici, abricó, sapotilha, cajarana. La pesca, ancora, gioca un ruolo importante, soprattutto quella dedicata ai crostacei.

Storia

Soure, inizialmente, era un’aldeia abitata dagli indios Muruaneses e Mundins. Durante l’epoca coloniale, alcuni missionari decisero di fermarsi nella zona per poter procedere con l’evangelizzazione. Verso la metà del XVIII secolo, allora, venne inaugurata la Freguesia de Menino Deus. Nel 1757, quando Francisco Xavier de Mendonça Furtado diventò governatore del Parà, decise di creare municipios nel territorio amazzonico, trasformò Soure in Vila e le diede autonomia  municipale. Nel 1833, la vila venne abolita per poi essere ripristinata solo 12 anni dopo. Il suo territorio, tuttavia, rimase annesso a Monsaraz fino al 1859, data della creazione ufficiale del Municipio de Soure. Nel 1890, dopo la Proclamazione della Repubblica, venne creato il Conselho de Intendência Municipal. Il nome assegnato alla città era un omaggio ad un’omonima vila portoghese situata nel Distrito de Coimbra che, all’epoca de Romani, era conosciuta come Saurium.

Turismo

Vila Do Pesqueiro, Soure - Parà

Vila do Pesqueiro – una vila nella quale è possibile conoscere la quotidianità dei Sourenses. La popolazione residente, poi, si occupa di fitoterapia, lo dimostra la creazione dell’Associação das Mulheres do Pesqueiro (Asmupesq), un luogo dove è possibile acquistare rimedi naturali e pezzi di artigianato locale.


Esposizione nel Bairro Novo, Soure - Parà

Bairro Novo – il famoso quartiere del Curtume, la strada dove le botteghe artigiane realizzano e vendono prodotti in pelle di bufalo, dalle scarpe ai portamonete.


Praia da Barra Velha, Soure - Parà, foto di Carlos Macapuna

Praia da Barra Velha – distante circa 3 km dal nucleo abitativo, la spiaggia è rinomata per la rara bellezza incorniciata in una ricca vegetazione. Il luogo dispone di un’infrastruttura molto modesta ed è un’eccellente opzione per chi ama la tranquillità e l’avventura.


Praia do Pesqueiro, Soure - Parà, foto Carlos Macapuna

Praia do Pesqueiro – è uno dei maggiori poli turistici del municipio. Ospita piccole baracche con bar e ristoranti che preparano specialità di pesce regionale (come i granchi toc-toc), il tutto annaffiato da dell’ottima e fresca agua de coco. L’accesso alla spiaggia avviene tramite mezzi specifici ed occorrono circa 20 minuti.  Il posto è molto frequentato durante il mese di giugno.


Praia do Araruna, Soure - Parà, foto: Christina Knepper

Praia do Araruna – a 3 km da Soure, l’incantevole paesaggio ospita delle altissime palme lungo l’intera estensione (circa 8 km). La zona è frequentata dai turisti principalmente nel mese di luglio.


Praia do Mata-Fome, Soure - Parà

Praia do Mata-Fome – conosciuta anche come  Praia Garrote, dista circa 5 km dalla sede municipale. La vegetazione della spiaggia è costituita da mangrovia e l’accesso è possibile solo a piedi. Il posto è stato scoperto recentemente ed è ancora poco abitato.


Igarapé do Café, Soure - Parà, foto: Carlos Macapuna

Igarapé do Café – inizia il proprio corso dalla Fazenda Providência e sfocia nell’Igarapé da Cachoeira. Possiede un km di estensione e tre metri di profondità. La vegetazione che costeggia il corso d’acqua è costituita da foresta inondata e dalla presenza di tronchi che, cadendo tra i rami degli alberi, formano dei tunnell naturali. L’accesso è possibile esclusivamente a piedi.


Rio Paracauari, Soure - Parà

Rio Paracauari – bagna il Municipio de Soure e dispone di un piccolissimo porto per imbarcazioni di modestissime dimensioni, come pescherecci. Sono a disposizione dei visitatori barche e canoe per navigare il fiume.


Enseada do Tombo do Jutaí, Soure - Parà

Enseada do Tombo do Jutaí – la piccola baia ospita un Jutaí caduto a terra a seguito dell’azione della marea. L’Enseada funge da porto per i pescherecci ed è idonea alla balneazione.


bufalos_606x455_-_carlos_sodre_arquivo_agencia_para

Rebanho de Bubalino – nelle acque è molto comune trovare dei bufali che fanno il bagno. Un’immagine molto suggestiva


Casa da Cultura, Soure - Parà

Casa da Cultura – posizionata nei pressi del centro, precisamente alla 6° Rua, la Casa da Cultura è un luogo adibito all’esposizione di un’importante collezione della letteratura della regione.


Igreja Matriz, Soure - Parà, foto Ray Nonato

Igreja Matriz – L’edificio iniziò ad essere costruito dal Vescovo del Marajo Dom Alonso il 23 agosto del 1937, precisamente il secondo giorno della Novena de Nossa Senhora da Consolaçao. I locali della chiesa furono conclusi nel mese di agosto del 1941, mentre il campanile fu terminato solo il 15 novembre del 1941. L’inaugurazione avvenne il 19 marzo dello stesso anno, alle ore 7, in contemporanea con la benedizione da parte del Vescovo.


Capela de São Sebastião – la struttura è stata edificata il mese di maggio del 1988 ed è attaccata al convento delle Irmãs da Divina Graça. E’ nella Capela che, ogni 20 gennaio, si celebra San Sebastiano.


Obelisco, Soure - Parà

Obelisco – un monumento costruito per ricordare i 150 anni d’Indipendenza del Brasile. E’ localizzato nella piazza Independência do Brasil, nel centro della città.


Cruzeiro, Soure - Parà

Cruzeiro – una costruzione sorta per commemorare i 25 anni delle attività dei Padri Agostiniani a Soure, è installata nella piazza Magalhães Barata.


Mercado Municipal, Soure - Parà

Mercado Municipal – il mercato coperto di Soure che offre alla popolazione e ai turisti pezzi d’artigianato locale, carne, pesce e prodotti agricoli.
L’area, disponendo anche di bar, è il posto ideale per gustare un ottimo caffè e la tipica tapioca con queijo marajoara.

Clicca qui e scopri dove poter soggiornare a Soure!

Servizio della Rede Globo sulla città:


Fonti:

  1. IBGE (10 out. 2002). Área territorial oficial Resolução da Presidência do IBGE de n° 5 (R.PR-5/02). Visitado em 5 dez. 2010.
  2. Censo Populacional 2010 Censo Populacional 2010 Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística (IBGE) (29 de novembro de 2010).
  3. http://ecoviagem.uol.com.br/brasil/para/soure-ilha-de-marajo/
  4. http://www.cidades.ibge.gov.br/painel/historico.php?lang=&codmun=150790&search=para|soure|infograficos:-historico
  5. http://www.ferias.tur.br/informacoes/4810/soure-pa.html#ixzz3IHOR3TTw

Item Reviewed: Soure – Parà Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino