Ultimi post
Powered by Blogger.

Mônica Panizza Nador – biografia

monica-nador

Mônica Panizza Nador è una pittrice e disegnatrice nata a Riberao Preto il 1955.
Nel 1983, si laureò presso la Faculdade de Artes Plásticas da Fundação Armando Álvares Penteado, (Faap) di San Paolo. Lo stesso anno, realizzò la sua prima esposizione individuale nel Museu de Arte Contemporânea da Universidade de São Paulo - MAC/USP.
Nel 1985, decise di frequentare il corso di serigrafia tenuto da Regina Silveira presso la Escola de Comunicações e Artes da Universidade de São Paulo (ECA/USP) e, nove anni più tardi, vinse una borsa di studio (finanziata dalla Mid-America Alliance) che le consentì di studiare negli USA.
Nel 1999,  di ritorno in Brasile, Monica riuscì ad ottenere la Vitae Artes, un finanziamento per il suo progetto Paredes Pinturas. Nador, dunque, con la collaborazione degli abitanti di Vila Rhodia (Sao José dos Campos, San Paolo), sviluppò l’idea d’introdurre, nel quartiere povero e grigio, degli aspetti estetici suggestivi tramite la decorazione di muri e pareti con stencil in fogli d’acetato.

Progetto PAredes Pintadas - Monica Nador

Opera

Sin dal 1999, Nador sta portando avanti un progetto molto interessante che ha dato una nuova dimensione alla pittura : l’abbandono della produzione artistica asettica degli atelier a favore della decorazione delle case umili nelle periferie. L’idea di Monica, tra la comunità e l’opinione pubblica in generale, ha riscosso grande interesse, sia in ordine alla rottura del fenomeno dell’invisibilità che, soprattutto, relativamente all’aspetto formativo: i residenti, infatti, iniziavano a scoprire stili e tecniche artistiche
pintura_na_margemAbre

Nel 2004, quando la partecipazione popolare e l’interesse era diventato abbastanza diffuso, l’artista comprese che era arrivato il momento di creare un punto di riferimento. Decise, allora, di fondare, nella periferia a sud di San Paolo, il JAMAC (Jardim Miriam Arte Clube), un progetto artistico destinato a promuovere la cultura in una zona con forti disagi sociali.
L’attività dell’associazione venne esposta nella mostra Cubo Cor - Mônica Nador.Per l’occasione, le pareti della galleria Luciana Brito vennero dipinte dai membri del JAMAC.
Esposizione Galleria Luciana Brito - membri del JamacTutte le opere curate da Nador, poi, erano delle vere e proprie esplosioni di colori. L’artista, in piena rottura con il passato, ha voluto avvicinare l’arte alla popolazione per rompere l’invisibilità. Monica, dunque, si è ricollegata ad una vena modernista che stava sfumando, quella della pittura intesa come esercizio collaborativo e concettuale. Applicando l’idea del radicale Joseph Beuys - il quale affermava che tutti siamo artisti - la pittrice ha accolto nel JAMAC chiunque, a patto che il prodotto finale sia stato il riflesso della relazione dell’io con gli altri. Il risultato, ancora, era qualcosa di puro, fuori dal circuito commerciale.

Progetto Paredes Pinturas - Monica Nador

Volontariato

Dopo più di 10 anni d’attività nel Jardin Miriam e con la trasformazione del JAMAC in un punto di riferimento volto alla realizzazione di eventi culturali, filosofici, cinematografici, Monica ha più volte affermato, con orgoglio, di essere riuscita a cambiare qualcosa: “I militanti del quartiere hanno già capito che, oltre all’educazione e la salute, anche la cultura è un diritto utile per creare delle reti finalizzate alla socializzazione”.

 La sede del JAMAC
Nonostante ciò, non sono mancati problemi in passato, come la difficoltà dell’attecchimento del progetto Paredes Pinturas nel quartiere Jardim Miriam oppure le lotte, fatte per poter beneficiare dei finanziamenti previsti dalla Lei Rouanet.
Di certo Monica non è una principiante, basti pensare a tutti i progetti realizzati prima d’allora, come: l’esposizione di opere con la tecnica dello stencil alla Biennale dell’Havana oppure i seminari tenuti su tale tecnica nel Pavilhão das Culturas Brasileiras e nel Parque do Ibirapuera, entrambi a San Paolo.
L’attività di Monica, dopo tutti questi anni, ha registrato dei risultati positivi interessanti, sebbene l’artista lamenti l’eccessiva lentezza nel raggiungere gli obbiettivi prefissati: nelle comunità, infatti, scarseggia l’educazione di base, le zone sono vessate dal semi-alfabetismo, ma, nonostante ciò, l’entusiasmo trasmesso dalla pittrice è stato fondamentale per far guarire molte persone dalla depressione.
Sito ufficiale del JAMAC: http://jamac.org.br/

Critica

La produzione artistica di Monica Nador degli inizi degli anni ‘80 era basata sulle superfici di grandi dimensioni, dove venivano rappresentate fasce colorate sovrapposte. L’osservatore veniva colpito dai piccoli frammenti di luce provenienti dagli spazi di tela lasciati liberi dalle trame delle tinte. Tale scelta creava un gioco di relazioni che andava al di là delle aree di colore per coinvolgere anche lo sfondo.
A partire dalla metà degli anni ‘80, Monica passò ad accoppiare più tele, creando degli spazi illusori e discutendo sulle tecniche e sulle possibilità di pittura. Al riguardo, lo storico d’arte Tadeu Chiarelli notava che Nador iniziava a lavorare con lo spazio, proponendo dei lavori che, oltre alle spennellate libere, presentavano aree decorate con stile arabeggiante, esempio ne era Para Orar (1989).
Negli anni ‘90, Monica impiegò la parola come suggerimento per un cammino verso la fruizione totale dei lavori da parte dell’osservatore, così come in Jà em Mergulhe (1991).
Il cambiamento totale, tuttavia, la pittrice lo ebbe a partire dal 1999, quando, con Paredes Pinturas, esplorò il potere trasformatore dell’arte.

esposizioni

1983 – San Paolo - Desenhos, presso MAC/USP
1987 - San Paolo - Individual, presso la Galeria Luisa Strina
1988 - San Paolo - Individual, presso la Galeria Luisa Strina
1990 - San Paolo - Arte Engajada, presso la Galeria Casa Triângulo
1994 - Dekalb (USA) - Individuale, presso la School's of Art Gallery, Northern Illinois University (in collaborazione con James Lax)
1994 - Philadelphia (USA) - Individuale, presso la Nexus Foundation for Today's Art (in collaborazione con James Lax)
1994 - San Paolo - Individuale, presso la Galeria Luisa Strina
1995 - Brasília DF - Individuale, presso la Casa Thomas Jefferson (in collaborazione con James Lax)
1995 - Curitiba PR - Individuale, presso la Fundação Cultural de Curitiba (in collaborazione con James Lax)
1995 - San Paolo - Individuale, presso il CCSP (in collaborazione con James Lax)
1996 - San Paolo - Parede para Nelson Leirner, presso il MAM/SP
2003 - San Paolo - Observações Sobre o Espaço e o Tempo, presso la Unicsul

esposizioni collettive

1983 - San Paolo - 17ª Bienal Internacional de São Paulo, presso la Fundação Bienal
1983 - San Paolo - Outdoor Piscada, nel Projeto Arte na Rua 1, organizzato dal MAC/USP
1984 - Rio de Janeiro RJ - Como Vai Você, Geração 80?, presso la EAV/Parque Lage
1985 - Belo Horizonte MG - Brasil Desenho, presso il Paço das Artes
1985 - Campinas SP - Brasil Desenho, presso il MACC
1985 - Porto Alegre RS - Brasil Desenho, presso il Margs
1985 - Ribeirão Preto SP - Desenhar, a Itaugaleria
1985 - Rio de Janeiro RJ - 8º Salão Nacional de Artes Plásticas, presso il MAM/RJ
1985 - Rio de Janeiro RJ - Brasil Desenho, presso la Funarte
1985 - Rio de Janeiro RJ - Caligrafia e Escrituras, presso la Funarte
1985 - San Paolo - 3º Salão Paulista de Arte Contemporânea, presso la Fundação Bienal
1985 - San Paolo - Coletiva, presso il MAC/USP
1985 - San Paolo - E o Desenho? e Gráfica Contemporânea, presso la Galeria Humberto
1986 - Cáli (Colombia) - 5ª Bienal Americana de Artes Gráficas, presso il Museu de Arte Moderna de La Tertúlia
1986 - Fortaleza CE - Imagine: o planeta saúda o cometa, presso l’Arte Galeria
1986 - San Paolo - 4º Salão Paulista de Arte Contemporânea, presso la Fundação Bienal
1986 - San Paolo - Coletiva, presso il MAC/USP
1988 – Berlino - Workshop Berlim/São Paulo, presso la Kunsthalle Berlim
1988 - San Paolo - Ação no MAM, presso il MAM/SP
1988 - San Paolo - Coleção Particular de Eduardo Brandão, presso la Galeria Casa Triângulo
1988 - San Paolo - MAC 25 Anos: aquisições e doações recentes, presso il MAC/USP
1988 - San Paolo - Workshop Berlim/São Paulo, presso il Masp
1989 - Porto Alegre RS - Arte Híbrida, presso l’Espaço Cultural BFB
1989 - Rio de Janeiro RJ - Arte Híbrida, presso la Fundação Nacional de Arte. Centro de Artes
1989 - San Paolo - 20º Panorama de Arte Atual Brasileira, presso il MAM/SP
1989 - San Paolo - Arte Contemporânea São Paulo - Perspectivas Recentes, presso il CCSP
1989 - San Paolo - Arte Híbrida, presso il MAM/SP
1989 - San Paolo - O Pequeno Infinito e o Grande Circunscrito, presso l’Arco Arte Contemporânea Galeria Bruno Musatti
1990 - Brasília DF - Prêmio Brasília de Artes Plásticas, presso il MAB/DF
1990 - San Paolo - 21º Panorama de Arte Atual Brasileira, presso il MAM/SP
1991 - San Paolo - 21ª Bienal Internacional de São Paulo, presso la Fundação Bienal
1991 - San Paolo - BR/80 Pintura Brasil Década 80, presso la Itaugaleria
1991 - San Paolo - Programa de Exposições de Artes Plásticas, presso il CCSP
1992 - Poços de Caldas MG - Arte Moderna Brasileira: acervo do Museu de Arte Contemporânea da Universidade de São Paulo, presso la Casa da Cultura
1992 - San Paolo - Coletiva, presso il MAC/USP
1992 - San Paolo - Programa Anual de Exposições de Artes Plásticas 91, presso la Fundação Bienal 
1992 - San Paolo - Um Olhar Sobre o Figurativo, presso la Galeria Casa Triângulo
1993 - Washington (Estados Unidos) - Brazil Images of the 80th & 90th, presso l’Art Museum of the Américas
1994 - Rio de Janeiro RJ - Brasil: imagens dos anos 80 e 90, presso il MAM/RJ
1994 - San Juan (Porto Rico) - Pequeno Formato Latino-americano 94, presso la Galeria Luigi
1994 - San Paolo - Brasil: imagens dos anos 80 e 90, presso la Casa das Rosas
1994 - San Paolo - Marinhas, na Galeria Nara Roesler
1995 - Curitiba PR - Gravuras em Colaboração com James Lox, presso il Museu da Gravura
1995 - Rio de Janeiro RJ - Anos 80: o palco da diversidade, presso il MAM/RJ
1995 - San Paolo - 1ª United Artists, presso la Casa das Rosas
1995 - San Paolo - Anos 80: o palco da diversidade, presso la Galeria de Arte do Sesi
1995 - San Paolo - Programa Anual de Exposições de Artes Plásticas, presso il CCSP 
1995 - Uberlândia MG - Arte na Cidade, presso la Universidade Federal de Uberlândia
1996 - San Paolo - 15 Artistas Brasileiros, presso il MAM/SP
1996 - San Paolo - Arte Brasileira Contemporânea: doações recentes/96, presso il MAM/SP
1997 - San Paolo - Ao Cubo, presso il Paço das Artes
1997 - San Paolo - Arte Suporte Computador, presso la Casa das Rosas
1997 - San Paolo - Brito Cimino Arte Contemporânea: mostra inaugural, presso la Galeria Brito Cimino
1997 - San Paolo  - Catálogo: Artistas Representados e Acervos
1998 - San Paolo - O Moderno e o Contemporâneo na Arte Brasileira: Coleção Gilberto Chateaubriand - MAM/RJ, presso il Masp
1998 - San Paolo  - O Museu de Arte Moderna de São Paulo, presso il Banco Safra
1999 - San Paolo - 26º Panorama de Arte Brasileira, presso il MAM/SP
2000 - Belo Horizonte MG - Investigações. São ou Não São Gravuras?, presso l’Itaú Cultural
2000 - Brasília DF - Investigações. São ou Não São Gravuras?, presso la Galeria Itaú Cultural 
2000 - Curitiba PR - 12ª Mostra da Gravura de Curitiba. Marcas do Corpo, Dobras da Alma
2000 - Fortaleza CE - 26º Panorama de Arte Brasileira, presso il Centro Dragão do Mar de Arte e Cultura
2000 - Havana (Cuba) - 7ª Bienal de Havana, presso il Centro de Arte Contemporáneo Wifredo Lam
2000 - Niterói RJ - 26º Panorama de Arte Brasileira, presso il MAC/Niterói
2000 - São Paulo SP - Diálogo: arte contemporânea Brasil/Equador, presso il Memorial da América Latina. Galeria Marta Traba 
2001 - San Paolo - 27º Panorama de Arte Brasileira, presso il MAM/SP
2001 - Washington (Estados Unidos) - Virgin Territory: women, gender, and history in contemporary brazilian art, presso il National Museum of Women in the Arts
2002 - Londrina PR - São ou Não São Gravuras?, presso il Museu de Arte de Londrina
2002 - Rio de Janeiro RJ - 27º Panorama de Arte Brasileira, presso il MAM/RJ
2002 - Salvador BA - 27º Panorama de Arte Brasileira, presso il MAM/BA
2002 - San Paolo - A Linha Como Estrutura da Forma, presso il MAM/SP
2003 - San Paolo - 2080, presso il MAM/SP
2003 - San Paolo - Meus Amigos, presso il MAM/SP
2003 - San Paolo - Ocupação Prestes Maia, presso la Av. Prestes Maia, 853
2004 - Rio de Janeiro RJ - Onde Está Você, Geração 80?, presso il CCBB

Fonti

  1. Itau Cultural: http://www.itaucultural.org.br
  2. Escritorio de Arte: http://www.escritoriodearte.com/artista/monica-nador/
  3. Revista Brasileiros: www.revistabrasileiros.com.br/
  4. PUCSP: http://www.pucsp.br/neamp/artigos/artigo_81.html

Item Reviewed: Mônica Panizza Nador – biografia Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino