Ultimi post
Powered by Blogger.

Mangal das Garças – Belém do Parà

Mangal das Garças - Belém do Parà, foto: João Ramid

Il Mangal das Garças, un parco ecologico grande circa 40 mila m², è stato inaugurato il 12 gennaio del 2005 ed è localizzato ai margini del Rio Guamà, nel pieno centro storico di Belém do Parà. Quando si accede all’area, è inevitabile stupirsi nel notare come il cuore urbano di una grande metropoli possa ospitare più di trenta specie di alberi e moltissimi animali della regione. La presenza di laghi, volatili, vegetazioni, equipaggiamenti e viste spettacolari della città, poi, ha reso il Mangal uno dei punti turistici più frequentati del Parà.

Storia

Il Parque Naturalístico Mangal das Garças venne creato dal Governo del Parà nel 2005 come obbiettivo di recupero di circa 40 mila metri quadrati allagati. La realizzazione del Mangal fu il frutto di una trasformazione molto scrupolosa che, sfruttando le condizioni paesaggistiche e preservando il piccolo ecosistema, è riuscita a riprodurre la flora di tutte le macroregioni paraensi.

Le aree

Memorial Amazônico da Navegação - Belém do Parà, fonte: Mangal dos Garça, site

Memorial Amazônico da Navegação – ampia area dedicata alla navigazione, il Memorial dispone di una struttura costruita in assi di legno di tebebuia, mentre il tetto è rivestito di paglia e la pavimentazione è in pietra sapone. Nel centro è possibile ammirare, tramite pannelli e modellini, l’evoluzione dei diversi mezzi di trasporto marittimi in Amazzonia: quelli militari (Marina del Brasile); quelli commerciali (Enasa) e, infine, il trasporto regionale (presentato tramite l’esposizione di imbarcazioni ampiamente utilizzate nel nord del Brasile) .


Farol de Belém - Belém do Parà, fonte: Mangal dos Garça, site

Farol de Belém – adiacente al Viveiro, è presente una struttura metallica alta 47 metri, con due livelli (rispettivamente a 15 e a 27 metri), dai quali è possibile ammirare tutta Belém do Parà. Il Farol è menzionato anche sulle carte nautiche.


Viveiro das Aningas - Belém do Parà, fonte: Mangal dos Garça, site

Viveiro das Aningas – il Viveiro è una grande voliera in struttura metallica, pensata per approssimare i visitatori alle più di 35 specie di uccelli diversi.


Restaurante Manjar das Garças - Belém do Parà, fonte: Mangal dos Garça, site

Restaurante Manjar das Garças – il ristorante si trova all’interno del padiglione centrale, una struttura pensata per integrarsi facilmente con l’ambiente circostante. Il locale non solo consente di degustare le prelibatezze paraenses, ma anche di osservare, comodamente, le bellezze naturali del parco.


Orquidario - Belém do Parà, fonte: Mangal dos Garça, site

Orquidário – l’area contiene circa 360 piante, per la maggior parte orchidee tipiche dell’Amazzonia. E’ possibile anche ammirare, tuttavia, altri esempi di flora che, in alcuni casi, richiedono spazi attrezzati per regolare l’ingresso della luce, la temperatura e l’umidità. 


Mirante do rio - Belém do Parà, fonte: Mangal dos Garça, site
Mirante do rio – partendo dal padiglione centrale, è possibile percorrere una passerella sopraelevata alta 100 m che termina sulle sponde del Rio Guamà. Dalla superficie si può osservare il parco e il centro storico di Belém.  

Lago Cavername & Lago da Ponta - Belém do Parà

Lago Cavername & Lago da Ponta – due specchi d’acqua che ospitano numerosi uccelli acquatici. Degne di nota sono la scultura in legno dell’artista Geraldo Texeira nel primo e l’opera Vitórias-Régias , nel secondo.


Fonte de Caruanas - Belém do Parà, fonte: Mangal das Garças, site

Fonte de Caruanas – una cascata artificiale nei pressi dell’Armazém do Tempo. Le acque danno origine ad un fiumiciattolo affiancato dalla scultura di bronzo di Sônia Ebling.


Borboletario - Belém do Parà, fonte: Mangal das Garças, site

Borboletário – omaggio agli scienziati paraenses e alle loro ricerche, il vivaio ospita farfalle e colibrì. Vegetazione, cascate e specchi d’acqua racchiusi nel Borboletario sono fondamentali per la vita dei piccoli animali. A tutto ciò si aggiunge un sistema che controlla l’ingresso della luce esterna.
Nel Mangal das Garças, inoltre, sono allevate circa 5 mila farfalle al mese e ogni insetto è identificato e registrato. Tra le specie presenti, si contano: la caligo illoneus, l’anteosmenippe, la dryas iulia, l’ascia monusti e la battus polydamas.


Armazém do Tempo - Belém do Parà, fonte: Mangal das Garças, site

Armazém do Tempo – antico deposito appartenente alla Empresa de Navegação da Amazônia S/A (ENASA), l’Armazém era usato come officina per le barche. Dopo aver subito dei restauri, la struttura funge da spazio dedicato alle esposizioni.


Flora

Il parco ha sempre dato gran risalto alla flora, così come dimostrato dall’interesse nel preservare tutte le piante preesistenti sulla superficie occupata. La vegetazione, inoltre, è un attrattivo per molti uccelli acquatici, aspetto che ha suggerito la creazione del Viveiro, dove è possibile ammirare gli effetti delle maree sul comportamento dei volatili. 
Le principali specie presenti nel parco:

bacuri

Bacurizeiro -  pianta diffusa nella foresta Amazzonica e sui margini di piccoli fiumi.
Montrichardia_linifera

Aningal – macrofita acquatica che cresce su suoli immersi, l’aningal  ha la capacità di assorbire grandi quantità di minerali
4914894152_ed56853a91_b

Açaizeiro – l’açai - anche chiamato açai bianco, palmiteiro, piná e tucaniei - è una palma che produce un frutto di colore scuro, molto utilizzato nella produzione di succhi, gelati e dolci, nonchè consumato come alimento dagli abitanti della regione.
arvore

Mangueira – albero da frutto originario del sud e del sudest asiatico (introdotto con successo in Brasile), il mango, a seconda dell’esposizione solare, ha una colorazione varia: più rosato sul lato esposto e più giallo sul lato riparato.

Fauna

L’equipe del parco, in mezzo ad alberi e fiumi, cura con particolare attenzione la fauna presente. Ogni specie, cresciuta o stabilitasi, viene studiata e catalogata con meticolosità. Tra le frequenti visitatrici del parco figurano anche 60 garze, attratte sia dal lago artificiale che dall’abbondanza di pesce. 
I principali ospiti del parco:

fenicottero-rosa
  
Fenicottero – nel Mangal è possibile ammirare il fenicottero cileno. La sua alimentazione è basata su vegetali ed invertebrati che, grazie alla presenza di carotene, gli conferiscono un suggestivo colore rosa.
dryas-iulia 
Farfalla Julia – anche conosciuta come flambeu, popola le tre Americhe. La farfalla, inoltre, si alimenta di foglie di maracujà e, con i suoi 6 mesi di vita, è ritenuta la specie più longeva.

6218803634_d485fe6817_b 
Garza bianca grande – si trova principalmente nel Pantanal; sulle coste del sudest, nordest, nord e nei fiumi di tutto il territorio brasiliano. La garza si alimenta principalmente di pesci, ma anche di piccoli roditori e rettili

Il materiale è stato gentilmente concesso dal sito ufficiale del Mangal das Garças: http://www.mangalpa.com.br/, il parco organizza visite e mette a disposizione dei visitatori tutta la propria competenza!!

Item Reviewed: Mangal das Garças – Belém do Parà Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino