Ultimi post
Powered by Blogger.

Alvares de Azevedo, il poeta dalla vita breve ma spesa bene

Manuel Antonio Alvares de Azevedo (San Paolo, 12 settembre 1831 - Rio de Janeiro, 25 aprile 1852)  fu uno scrittore della Segunda Generaçao Romantica, drammaturgo, poeta e saggista, autore dell'opera Noite na Taverna.
Figlio di Inacio Manuel Alvarez de Azevedo e Maria Luisa Mota Azevedo, passò l'infanzia a Rio de Janeiro, dove iniziò i suoi studi. Ritornò a San Paolo per studiare nella Faculdade de Direito do Largo de Sao Francisco, dove da subito guadagnò fama per le precoci produzioni letterarie. 
Sempre fu notato per la sua capacità nell'apprendere rapidamente le lingue e per lo spirito gioviale ma, al tempo stesso, sentimentale.
Durante gli anni degli studi universitari, tradusse il quinto atto dell'Otello di Shakespeare; tradusse Parisina, di Lord Byron; fondò la rivista Sociedade Ensaio Filosofico Paulistano nel 1849; fece parte della Sociedade Epicurea e iniziò il poema epico O Conde Lopo, del quale ci sono pervenuti solo dei frammenti. 

Alvares de Azevedo non riuscì a terminare la facoltà: fu colpito da una tubercolosi polmonare nel 1851 e, nel 1852, si ammalò di tumore alla fossa iliaca, a seguito di una caduta da cavallo. Morì a soli 21 anni. La sua opera comprende: Poesias diversasPoema do Frade, il dramma Macário, il romanzo O Livro de Fra GondicárioNoite na TavernaCartas, vári Ensaios (Literatura e civilização em Portugal, Lucano, George Sand, Jacques Rolla), e la sua opera principale, Lira dos Vinte Anos (inizialmente pianificata per far parte di un progetto - As Três Liras - insieme con Aureliano Lessa e Bernardo Guimarães). 
Alvares de Azevedo è "patrono" del posto n. 2 dell' Academia Brasileira de Letras.


Lira dos Vinte Anos

Machado de Assis pubblicò nel giornale Semana Literaria, il 26 giugno del 1866, un' anilisi dell'opera.
Le principali influenze furono esercitate da Lord byron, Goethe, François Renè de Chateaubriand ma, principalmente, da Alfred de Musset.
Un aspetto caratteristico di Lira dos Vinte Anos che ha dato luogo a diversi dibattiti, riguarda la propria poetica che consiste nell'avvicinare estremi in un'attitudine tipicamente romantica. 
Basta leggere la prefazione alla seconda parte dell'opera per comprendere il concetto di poetica secondo l'autore.
Alvare de Azevedo rivela le sue intenzioni letterarie, descrivendo temi, motivi e altri elementi.
La prefazione, dunque, diventa una vera e propria teorizzazione programmata dell'opera, enunciando, così, una teoria della conoscenza dei testi poetici presentati.
Alvares, inoltre, è uno dei pionieri dell'incorporazione del quotidiano alla poesia brasiliana, con il poema Ideas Intimas, compreso nella seconda parte di Lira.
Secondo alcuni ricercatori, il progetto As Tres Liras si sarebbe chiamato così perchè ispirato da una ragazza che suonava lo strumento.


Opere:
  • Lira dos Vinte Anos, raccolta di poesie - Álvares de Azevedo (1853, opera postuma)
  • Noite na Taverna, - Álvares Azevedo (1855, opera postuma)
  • O Conde Lopo - (1866, opera postuma)
Traduzioni in italiano:

Item Reviewed: Alvares de Azevedo, il poeta dalla vita breve ma spesa bene Rating: 5 Reviewed By: Gianluigi D'Agostino